Menu

Storia dell'Antico Martini

1720

In campo San Fantin nasce uno dei Caffè storici di Venezia… ancora oggi una calle laterale del campo si chiama “Calle del Cafetier”
La città è un tripudio di musica e teatri, e proprio in Campo San Fantin il 16 maggio 1792 viene inaugurato il Teatro “La Fenice”. Sempre in Campo San Fantin, nel gennaio 1812 nasce l’Ateneo Veneto, “l’istituzione volta a promuovere e a divulgare le lettere, le arti e la cultura, in particolare quella della Serenissima”.
Il Caffè diventa il punto di ritrovo per i frequentatori del teatro, gli artisti e gli intellettuali.

1863

Il locale diventa per tutti, veneziani e stranieri, il Caffè Martini, dal nome del nuovo proprietario che ne assume la gestione, ampliando e restaurando i locali. Ma la fama del locale cresce grazie all’abilità del suo direttore Paolo Montico, che per un quarto di secolo fu “anima e vita del caffè”.

1909

La gestione passa al sagace Andrea Maso. Si consumano due quintali di caffè al mese, ma non solo, “paron” Maso offre anche un eccellente menù per il pranzo, mentre si continua a provvedere al servizio di rinfresco per la Fenice.

1922

Sopravvissuto alle restrizioni della guerra, chiude per la prima volta nel marzo del 1922. A dicembre dello stesso anno, il fornitore del Chianti Paganelli rileva il locale dal proprietario inadempiente.
Totalmente restaurato e trasformato in lussuoso ristorante, esso rinasce dalle proprie ceneri col nome di Antico Martini.

1927

Riallacciandosi alla sua tradizione di vita notturna diviene piano-bar.
La Venezia dell’epoca diventa sempre più città d’Arte: la Biennale, il Festival della Musica contemporanea, la Mostra d’Arte Cinematografica, il Festival del Teatro. La Serenissima si apre al grande turismo internazionale e mondano e L’Antico Martini ospita Wolf Ferrari e Toscanini, Charlie Chaplin e Orson Welles, il conte Volpi e Giovanni Stucky.

1939

Scoppia la seconda guerra mondiale il locale viene requisito. Diventa il luogo di divertimenti delle truppe statunitensi, che vi trasportano un pianoforte e passano le serate a fare musica e a svagarsi. E il pianoforte è ancora lì!

1952

La rinascita, l’Antico Martini diviene uno dei ristoranti più raffinati di Venezia.
Tutto il jet-set internazionale siede ai tavoli dell’Antico Martini: artisti, poeti e divi del cinema: Igor Stravinsky, Arthur Rubinstein, e ancora Samuel Berstein e la soprano Anna Moffo; Jean Cocteau, Giuseppe Ungaretti e il premio nobel Eugenio Montale; Laurence Olivier e Esther Williams; Edoardo di Windsor con la moglie Wally Simpson e la veneziana d’adozione Peggy Guggenhaim.
Le guide gastronomiche più prestigiose Holiday Magazin, Fielding, Michelin, Juillard lo raccomandano.
L’Antico Martini è fra i soci dell’Associazione Locali Storici d’Italia fin dalla sua fondazione. Patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, essa si propone “la valorizzazione e la tutela dei più antichi e prestigiosi locali che… sono stati protagonisti o artefici di pagine della storia d’Italia… perché questi locali possono definirsi a tutti gli effetti “musei dell’ospitalità” per le testimonianze, gli arredi e i ricordi che conservano”.

2006

Lino Lando, vivace ed eclettico imprenditore veneziano, assume la gestione del locale. Con la volontà di rilanciare uno dei Caffè che hanno fatto la storia della città, per ritrovare l’atmosfera e i sapori della grande Serenissima.

OGGI

È al crepuscolo che si esalta il fascino dell’Antico Martini; se vi trovate a passare per il campiello sarete attratti dalla luce calda e dorata che lo avvolge. Se invece arrivate da calle XXII marzo, l’entrata apparentemente austera, si rivela intrigante e frivola; gli specchi ed i mosaici vi sorprendono, un rilassante sottofondo di note vi invita ad entrare e a regalarvi una serata speciale, in un’atmosfera sospesa fra sogno e realtà.

Siamo iscritti nei locali storici italiani. Per saperne di più fare click qui.

Orari

Lunedì - Domenica
11.30 - 23.30
Indirizzo

Campo Teatro Fenice 2007
30124 Venezia, Italia
Telefono

tel. (+39) 041 5224121
fax (+39) 041 5289857
Web

info@anticomartini.com
www.anticomartini.it
Seguici su

Facebook
Google+
×
×

Log in